Tatuaggi scritte in aramaico: una guida completa

alfabeto aramicoLa moda dei tatuaggi che utilizzano un alfabeto diverso è ormai arrivata anche in Italia e, a parte arabo e cinese (che non è comunque un alfabeto, per dover di precisione), ce ne sono altri tra i quali poter scegliere.

Oggi ci occupiamo di quello che è forse uno dei più originali, ovvero l’alfabeto aramaico, che rimanda alla notte dei tempi e alle origini anche della religione cristiana, dato che anche Gesù, ai tempi, parlava aramaico.

Si tratta di un alfabeto molto vicino a quello ebraico, anche se dalle linee più morbide e dunque forse più adatto a chi non ama la schematicità, forse eccessiva, di quello utilizzato in Israele.

Vediamo insieme cosa c’è da sapere per quanto riguarda questo particolarissimo alfabeto, quali sono le avvertenze e come muoversi.

Un alfabeto consonantico

La cosa più importante da notare è che si tratta di un alfabeto che è consonantico. Questo vuol dire che le vocali non vengono riportate (sì, le parole sono comunque leggibili, dato le particolari caratteristiche delle lingue semitiche.).

Questo si traduce in un’enorme difficoltà nel trascrivere ad esempio i nomi italiani (ma anche quelli delle lingue europee), come avviene anche per l’ebraico e per l’arabo.

Non tutti i suoni dell’italiano possono essere riportati

Allo stesso tempo è giusto ricordarvi che non tutti i suoni della lingua italiana possono essere riportati con questo alfabeto. Anche in questo caso il problema che si viene a creare è quello della difficoltà nel trascrivere nomi italiani.

Per il resto, la cosa non dovrebbe assolutamente interessarci.

Utilizzare traduttori umani e certificati

La cosa importante è quella di ricorrere comunque alla consulenza di un traduttore italiano-aramaico certificato, nel caso in cui vogliate tatuarvi una parola particolare in questa lingua.

Questo perché, come abbiamo già riportato più volte nel nostro sito, il rischio di scrivere enormi baggianate è dietro l’angolo e quindi, invece di mettersi in pericolo di tatuarsi una stupidaggine, meglio pagare un piccolo obolo a chi traduce per professione.

Per il resto, scegliete il font e l’idea che preferite, parlatene con il vostro tatuatore e procedete con il tattoo.

Se volete altre idee sui tatuaggi con scritte, potete trovare tutto quello di cui avete bisogno sul nostro sito. Alla prossima e continuate a seguire PassioneTattoo!

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons