Rimozione Tatuaggi: tutto quello che c’è da sapere…

Rimozione tatuaggiUna recente indagine mostra che circa il 15% delle persone che hanno un tatuaggio prima o poi finiscono per desiderarne la rimozione.

I motivi sono tra i più disparati, anche se la più importante, stando alle risposte raccolte durante questa indagine sarebbe quella del famoso “errore di gioventù”, errore nei confronti del quale abbiamo provato ad avvertirvi più volte anche noi.

Fare un tatuaggio in modo affrettato, non calcolandone le conseguenze, è ancora estremamente comune e causa stress, rabbia e in fine, diversi soldi spesi per ottenerne la rimozione.

Quel che è fatto è fatto ed è inutile stare a piangere sul latte versato: è invece il momento di cominciare a pianificare una strategia d’uscita da un errore che dobbiamo correggere. Signore e signori oggi ci avventuriamo nel mondo della rimozione dei tatuaggi.

La storia e la preistoria

Prima dell’utilizzo massiccio dei laser, del quale discuteremo tra qualche paragrafo, le tecniche per la rimozione dei tatuaggi erano tra le più disparate e tutte, ci dispiace ricordarlo, con risultati non esattamente al top.

Avevamo l’utilizzo dell’acido tricloroacetico, un composto corrosivo che veniva applicato sulla pelle fino a raggiungere lo strato di derma che conteneva l’inchiostro, un metodo dai risultati altalenanti e che per ottimi motivi è stato ormai finalmente messo in cantina. Aveva l’abrasione, tramite sale o altre sostanze, dolorosa e dai risultati ancora una volta non esattamente al top.

Metodi che sono oggi giustamente bollati come la preistoria della rimozione dei tatuaggi, e che sono stati completamente rimpiazzati dai laser.

Attenzione al tipo di laser

I laser, come le persone e i tatuaggi, non sono tutti uguali, e per questo motivo bisogna prestare attenzione a quale tipo di laser viene offerto dal servizio di rimozione tatuaggi che abbiamo scelto.

I laser continui sono ormai ritenuti datati: sono sicuramente meno costosi e offrono un qualche tipo di rimozione, anche se ormai da venti anni sono stati quasi completamente rimpiazzati dai laser a fasci di luce impulsati (per gli specialisti Q-switching), metodologia che garantisce, a costi leggermente più elevati, risultati praticamente perfetti.

Cosa aspettarsi dalla rimozione dei tatuaggi

La rimozione dei tatuaggi non ha sempre gli stessi risultati. Innanzitutto è ovviamente di massima importanza la tecnica utilizzata: con i laser Q-switching a fasci pulsanti si ottengono i migliori risultati possibili, anche se a contare è soprattutto il tatuaggio, la sua grandezza, il colore e la profondità alla quale è stato effettuato.

Una precisazione sui colori

Alcuni colori sono più difficili da rimuovere, a causa dello spettro che è in grado di assorbire buona parte della gamma sparata dal laser. Colori come il giallo, il verde e gli inchiostri fluorescenti più in generale sono sicuramente più difficili da rimuovere, anche se ormai la tecnica ha fatto passi da gigante, e potrebbe regalarvi un risultato inaspettato anche su questi colori.

Un moderno studio che offra rimozione di tatuaggi utilizzerà sicuramente uno dei nuovi laser, capaci di cambiare lo spettro di azione e aggredire anche quei colori che, almeno sulla carta, sembrerebbero quasi impossibili da rimuovere.

Come funziona la rimozione dei tatuaggi?

I tatuaggi sono permanenti in quanto il nostro corpo è incapace di rimuovere l’inchiostro: questo avviene perché, sebbene addestrato ad eliminare le impurità di piccole dimensioni, i pigmenti del tatuaggio sono di dimensioni troppo grandi per il nostro corpo.

Il laser lavora esattamente su questo tipo di problema, “rompendo” i pigmenti in parti più piccole che saranno poi rimosse in completa autonomia dal nostro corpo attraverso il processo di guarigione naturale.

I costi

Per rimuovere un tatuaggio sono necessarie diverse sedute, difficili da preventivare nel numero prima di vedere i risultati delle prime. IL costo di una seduta varia tra i 100€ e i 300€, a seconda della grandezza del tatuaggio, e potrebbero essere necessarie fino a 10 sedute, cosa statisticamente rara ma comunque possibile.

Parliamo dunque, per un risultato certo, tra i 1000€ e i 3000€, anche se spesso si finisce per spendere meno.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons