Tribali: La rosa del Borneo

tatuaggio borneoIl Borneo, splendida isola del sud-est asiatico, è una di quelle più feconde quando parliamo di tatuaggi tribali.

Quello che analizziamo oggi è uno dei grandi classici, il bugna teruong, o, per chi non masticasse quegli strani idiomi, la rosa del Borneo.

Di cosa si tratta

Si tratta di una rosa molto stilizzata, monocolore nero su pelle, che contiene al suo interno in genera una spirale decolorata.

Il numero di petali, in genere 8, può variare ad indicare l’appartenenza ad una tribù o all’altra.

Si tratta di uno dei grandi classici dei tatuaggi tribali del Borneo, ed è, a secoli di distanza, ancora tra i più richiesti.

Particolarità

Come abbiamo già detto in precedenza, questo tatuaggio varia principalmente per il numero di petali che vengono utilizzati. La tradizione ne imporrebbe 8, ma non è raro vederne versioni con 6 o addirittura 10 petali.

La tradizione impone anche di farli a coppie, per gli uomini in genere sulle spalle, mentre per le donne la posizione scelta, almeno in quelli classici, varia tra le mani e i polsi.

Il significato della rosa del Borneo

La Rosa del Borneo, sebbene molti in modo errato la indichino come simbolo di maturità, sta invece a significare protezione dagli influssi malevoli, ed è per questo tra alcune tribù del Borneo è uno dei tatuaggi che vengono effettuati per primi sui giovani.

Si tratta comunque, a prescindere dal significato, di un simbolo di grande impatto. Non è un mistero il perché sia diventato estremamente popolare anche da noi.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons