Tatuaggio sul pene: dolore e controindicazioni

Da quando il tatuaggio è diventato di dominio pubblico, gli estroversi tatuaggio penepiù estremi sono alla ricerca di nuove aree dove tatuarsi, mantenendo quel gusto di ribellione che il tatuaggio, almeno fino a qualche anno fa, aveva sempre portato con sé.

Il tatuaggio sul pene è sicuramente una delle zone più proibite e interessanti per chi è alla ricerca di un tattoo non standard.

Ma si possono fare tatuaggi sul pene? Se sì, quali sono le controindicazioni? Ci sono problemi di sorta nella vita sessuale post-tattoo? Vediamolo insieme.

Sì, è possibile tatuare il pene

Il pene è una parte del corpo tatuabile come le altre. Si tratta di una parte relativamente standard del nostro corpo e può essere tatuata tutta, sia sul glande che sull’asta.

Non tutti i tatuatori però offrono questo tipo di servizio: si tratta di una parte del nostro corpo estremamente delicata, anche se di conseguenze di tipo permanente non se ne sono mai registrate.

Eretto o… moscio?

Il tatuaggio avviene in genere sul pene non eretto, in quanto permette innanzitutto al tatuatore di operare con più tranquillità e al tatuato di subire la procedura con meno dolore.

Con l’erezione infatti il pene diventa estremamente più sensibile e il dolore/fastidio causato dagli aghi potrebbe farsi davvero insopportabile.

Fa male?

Sì, è uno dei tatuaggi più dolorosi, soprattutto sulle zone con maggiori terminazioni nervose. Prepuzio e glande sono per moltissimi off-limits e in quei casi si ricorre in genere all’uso di anestetici locali, che permettano da un lato di non sentire troppo dolore, dall’altro di evitare erezioni improprie.

Si tratta comunque di una procedura alla quale dovrebbero sottoporsi esclusivamente persone che hanno una certa dimestichezza con i tatuaggi e che hanno una buona soglia del dolore.

Ci sono controindicazioni?

Sebbene per quanto riguarda il tatuaggio sul glande i medici siano fortemente contrari (è una zona molto delicata, e non dovrebbe essere ferita così per puri fattori estetici), per quanto riguarda il tatuaggio sull’asta non ci sono problemi di sorta.

Non si sono mai registrati casi di disfunzioni erettili causate dal tatuaggio sul pene ed è una procedura, quando svolta da un professionista, che non presenta eccessivi motivi di preoccupazione.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons