Tatuaggio in ebraico: una guida

il tatuaggio con caratteri dell'alfabeto ebraico I tatuaggi e le lingue rappresentano sempre un  argomento di cui parlare.

Andremo oggi a parlare brevemente del tatuaggio in ebraico.

E ci addentreremo, al pari degli ideogrammi cinesi e giapponesi, in un mondo completamente nuovo

L’ebraico

Per ebraico s’intende l’ebraico moderno, lingua ufficiale dello Stato di Israele, la terza al mondo per numero di locutori.

L’ebraico ha delle caratteristiche interessanti.

L’alfabeto ebraico, diversamente da quelli occidentali, consta di sole 22 lettere.
Questi 22 caratteri sono tutte consonanti; di contro, l’ebraico usa 9 vocali, rappresentate come puntini posti in alto o in basso nel testi e nella lingua.

Le lettere dell’alfabeto ebraico 

Le 22 consonanti sono: Alef, Beit, Gimel, Dalet, Hey, Vav, Zain, Cheit, Tet, Yud, Kaf, Lamed, Mem, Nun, Samekt, ‘Ain, Peh, Tzadek, Quf, Resh, Shin, Tav.

Se pure è abbastanza semplice trovare gli omologhi in italiano, meno agevole è riprodurne i costrutti, dal momento che l’ebraico tiene in somma considerazione la radice di una parola, ma cambiamenti anche minimi possono avere significati completamente diversi.

A volte basta mettere il punto della vocale più in alto o più in basso per avere significati antitetici.

Alef può significare tanto Dio, quanto infinito oppure numero uno. Già, perché l’alfabeto ebraico è intimamente connesso con i numeri, la numerologia e la cabala.

E Mem, tredicesima lettera, vale 40 per gli ebrei, un numero magico, perché rappresenta la purificazione e la rinascita (i 40 anni d’esilio e i 40 giorni del Diluvio), nonché una delle lettere da scrivere per animare il leggendario Golem.

L’ebraico nei tatuaggi

I segni grafici dell’ebraico sono molto belli a vedersi, e il tatuatore si divertirà nel riprodurli. Ma, come detto, attenzione. La buccia di banana in merito al significato è dietro l’angolo.

Come fare per ovviare al problema del significato?

Abbiamo visto che la semplice sostituzione dei nostri caratteri con quelli ebraici può portare a risultati grotteschi.

Il nostro consiglio è di chiedere, anche in Rete, l’aiuto di esperti di ebraico che tradurranno per voi la scritta da dare in pasto al tatuatore.

 

 

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons