Tatuaggi Tribali

Corpo con tatuaggio tribaleCosa sono i tatuaggi tribali? Una domanda apparentemente facile da rispondere, ma la confusione è tanta, e sono in tanti ad averci contattato per un parere sulla questione.

Sgombriamo il campo dagli equivoci: i tatuaggi tribali sono una categoria enorme, anzi sconfinata, dove finisce dentro più o meno tutto quello che è, o assimiglia, ai tatuaggi tradizionali di tribù ai quattro angoli del pianeta.

Tanto tempo fa questi tatuaggi avevano significati particolarmente diversi, a seconda della tribu che li utilizzava e a seconda di chi se ne faceva portatore. Si utilizzavano per simboleggiare diverse cose: motivi religiosi, talismani contro i demoni, talismani d’amore e di charme, indicatori di status e di posizione sociale, o semplicemente come adornamento del corpo.

Tatuaggio tribale su spalla sinistraNon era dunque, come oggi, solo un modo per abbellire il corpo, ma principalmente qualcosa dal significato molto profondo, che prevedeva divieti e permessi a seconda della classe sociale di chi andava a tatuarsi, o veri e propri rituali magici per tenere fuori la cattiva salute, i demoni, gli spiriti e l’invidia degli altri consociati.

Anche alcuni guerrieri erano adornati con questi tatuaggi, che ne indicavano l’appartenenza al rango, l’esperienza nel combattimento e anche particolari più truculenti e macabri, come il numero di nemici uccisi.

I tatuaggi che oggi si ritengono tribali appartengono ad un numero quasi sconfinato di culture: partiamo dai Maori, passando per i Samoani, i Filippini, gli abitanti del Borneo, i Nativi Americani, i popoli della Micronesia, gli Egizi, i Maya, gli Aztechi e le altre culture centro e sudamericane, Eschimesi e Hawaiani, Thaithiani e Celti. Una lista particolarmente impressionante, che come avrete capito, include praticamente ogni tipo di cultura tribale e di disegno/tema in circolazione.

Tatuaggio tribale in testaI tatuaggi tribali sono spesso davvero appariscenti e in grado di catturare l’attenzione di chi li guarda. Sono in genere composti da linee e disegni astratti, che rappresentano a grandi linee disegni primitivi ma dal significato profondo e intenso.

I tatuaggi tribali, oltre che attirare l’attenzione per i loro disegni particolari, la attraggono grazie alla loro posizione. In alcune civiltà, come quella Maori, si arrivava addirittura a farseli in faccia. Altri luoghi comuni per farsi i tatuaggi tribali sono i bicipiti, il petto, il collo e la schiena, sempre ben in vista per la guerra, che, ricorderà chi è appassionato di storia, si combatteva in quei tempi rigorosamente senza armatura.

Sui tatuaggi tribali avremo modo di tornarci, prendete questo nostro articolo come un antipasto.

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons