Tatuaggi scritte in greco: una guida completa

greek tattooQuella delle scritte in alfabeti non nostri è una moda che esiste sin dagli albori della storia del tatuaggio. Dà un tocco di esotismo, a volte è esteticamente più piacevole e aggiunge anche un pizzico di mistero all’opera d’arte che ci vogliamo tatuare. 

Si tratta dunque di qualcosa di interessante, soprattutto quando si utilizzano alfabeti belli e intriganti, come appunto quello greco.

Trattandosi però di materia per specialisti, è d’obbligo ricordare che nello scegliere scritte in greco per il proprio tatuaggio bisogna seguire delle avvertenze specifiche, che vi riportiamo in questo articolo.

Alfabeto e lingua diverse

Non si tratta soltanto di un alfabeto diverso, ma di un sistema di segni che si appoggia ad un sistema linguistico completamente differente. Per questo motivo non è possibile, se si vuole avere un risultato intelligente, semplicemente scrivere una frase in italiano utilizzando i caratteri della lingua greca.

Si avrà bisogno di un traduttore professionista, che traslerà la nostra frase dall’italiano al greco, pena il fare figure decisamente barbine. Si tratta purtroppo di un errore comune, che in molti fanno e che quindi abbiamo deciso di affrontare proprio in prima posizione.

Greco antico o moderno?

L’altra scelta importantissima da fare è quella tra greco moderno o greco antico. L’alfabeto è praticamente identico, ma le parole, i suoni e la lingua sono piuttosto diverse: sarebbe come paragonare l’italiano del medioevo a quello di oggi. In greco antico è più facile trovare citazioni e frasi di spessore. È il greco antico infatti la lingua dei filosofi, dei commediografi e dei tragediografi, ed è per questo motivo che in genere è una scelta più comune per chi vuole affrontare questo tipo particolarissimo di tatuaggi.

No a Google Traslate

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: sebbene il servizio di traduzioni di Google riesca a far capire il senso di una frase in lingua straniera, è davvero lontano dall’effettuare traduzioni esatte, o quantomeno corrette.

Per questo motivo è sicuramente d’obbligo rivolgersi a qualcuno che conosca davvero bene la lingua greca, anche se ci dovesse essere qualcosa da spendere.

Meglio qualche euro in più e un tatuaggio che abbia senso, piuttosto che il risparmio che viene poi inficiato da un risultato che non ha alcun senso.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons