Tatuaggi religiosi: Buddha

tatuaggio buddha fiore di loto e svastica

Non di rado, in giro, ci si imbatte in qualcuno che ha scelto di farsi tatuare il classico volto di Gesù, quello, per intenderci, che raffigura il figlio di Dio secondo i cristiani con lunghi e fluenti capelli biondi (o perlomeno castano chiaro) e occhi chiari.

Il novero dei tatuaggi religiosi non si esaurisce però soltanto con i soggetti venerati dalle parti nostre. Qualcuno decide di andare oltre, e di tatuarsi Buddha.

Chi era Buddha?

Siddhārtha Gautama è il Buddha storico, ma per Buddha, più in generale s’intende un “risvegliato”, una persona, un essere che ha raggiunto l’illuminazione (bodhi).

Il Buddha storico è stato preceduto da altri sei Buddha, ma non è questo che al momento ci interessa. Più interessante è il fatto che, rispetto a Gesù, ci sono vari modi di rappresentare Buddha con un tatuaggio.

Il Buddha in meditazione

Essendo il Buddismo una religione fortemente incentrata su pratiche e tecniche spirituali, fortemente speculativa e contemplativa, molto spesso ci si imbatte in tatuaggi raffiguranti il Buddha in meditazione nella classica posizione del loto, magari seduto su un fiore di loto di vari colori, con il loto rosa che rappresenta lo stato più sublime e associato al Grande Buddha stesso.

Una posizione che starebbe a simboleggiare anche protezione da spiriti e pensieri malvagi, una posizione foriera, di contro, di serenità e prosperità.

Altri simboli buddisti nei tatuaggi.

Oltre al Buddha sul fiore di loto, al volto barbuto del Buddha stesso, ci sono vari altri simboli che richiamano in maniera forte Buddha e il buddismo.

Molto gettonato è anche un tatuaggio raffigurante la Ruota a otto raggi che il Buddha gira e che rappresenta la Verità e la Legge.

Altri scelgono come tatuaggio l’occhio del Buddha a rappresentare la mente onnisciente del Buddha stesso.

Altri simboli che ricollegano al Buddha, ma invero meno scelti come tatuaggi, sono: la Conchiglia, il Leone, il Nodo senza fine e la Svastica.

Quest’ultima meriterebbe un discorso a parte, perché la Svastica nasce come simbolo positivo, ma da circa un secolo a questa parte ha assunto una valenza negativa.

Ma pochi conoscono la VERA essenza, e le persone, per non incorrere in equivoci, evitano di omaggiare il Buddha con il tatuaggio di una Svastica, per il semplice motivo che passerebbero la vita a spiegare agli altri che rappresenta un simbolo positivo e solare.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons