Tattoo gonfio…quando piove!

Possiedi dei tatuaggi ed hai notato che in alcuni momenti questi si gonfiano e danno prurito, soprattutto in casi particolari? Niente panico, è più comune di quanto pensi e normalmente non ha gravi conseguenze.

Capita, infatti, a diverse persone che il tatuaggio, anche se effettuato da tempo, si gonfi e dia un leggero prurito. In alcuni casi il gonfiore si manifesta in concomitanza al verificarsi di particolari cambiamenti climatici e di temperatura.

Solitamente non c’è da preoccuparsi, con opportune precauzioni la sintomatologia scompare dopo poco, a patto che i sintomi siano lievi e temporanei. Vediamo perché si verifica questo fenomeno.

Gonfiore al tattoo e pioggia: cause

In particolari condizioni atmosferiche, come aumento della temperatura o dell’umidità, come accade in caso di pioggia ad esempio, in corrispondenza del tatuaggio possono manifestarsi delle reazioni particolari: gonfiore e prurito ed eventualmente dolore.

Questo fenomeno accade perché alcuni inchiostri per tatuaggi, soprattutto quelli utilizzati in passato, e quelli con pigmenti rossi, sono composti da sostanze particolarmente sensibili all’umidità. All’aumentare di questa (in caso di pioggia per l’appunto) l’inchiostro reagisce causando il gonfiore e l’irritazione.

Per questo motivo, in commercio sono sempre più diffusi inchiostri di nuova generazione, formulati appositamente per evitare o limitare questo inconveniente che spesso crea disagio e preoccupazione nel mondo dei tattoo. Pigmenti di origine naturale dovrebbero creare meno incovenienti.

Gonfiore al tattoo e pioggia: cosa fare

In caso di gonfiore e prurito al tatuaggio causato dalla pioggia è consigliato applicare una pomata lenitiva specifica, evitando di grattare la zona interessata. Inoltre è preferibile non metterla a contatto con tessuti che possano irritarla ulteriormente. Preferire tessuti naturali e traspiranti come il cotone.

Se i sintomi dovessero peggiorare, o non dovessero scomparire in breve tempo, è necessario contattare uno specialista per escludere conseguenze più gravi. Il vostro medico di base e il vostro tatuatore di fiducia sapranno consigliarvi sul da farsi.

In generale per i tatuaggi, la regola di base da seguire è quella di rivolgersi esclusivamente ad uno studio specializzato con personale esperto che utilizzi prodotti di prima scelta, e diffidare dai tatuatori amatoriali e non autorizzati che, al contrario, potrebbero avere meno accortezze.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons