TATTOO DEA BENDATA : LA GUIDA

Tiche o Tyche, era una divinità greca protettrice della fortuna, della prosperità e del destino. Era considerata come una delle figlie del Titano Oceano e della Titanide Teti, ma in altre culture è la figlia di Ermes ed Afrodite.

La Dea veniva raffigurata completamente nuda, bendata, che teneva nelle mani una cornucopia rovesciata, simbolo di abbondanza, con la quale essa spargeva a caso il contenuto. A volte teneva in braccio Pluto, Dio della Ricchezza.

La Dea Bendata nella Roma Antica

Tiche fu accolta dai Romani sotto il nome di Fortuna, considerata colei che portava la fertilità e la fortuna, le attribuivano come figlia la Necessità. Era considerata talmente importante che nella capitale le vennero dedicati ben ventisei templi, ciascuno con un’epiclesi diversa.

Simboli e mitologia

La corona della dea Fortuna sarebbe stata tessuta con fiori di narciso per rappresentare la bellezza, l’amore, la fertilità e l’attrazione amorosa.

La figura della dea della fortuna era in origine destinata a rappresentare la detenzione dei destini degli umani. Il destino primario resta quello della nascita, senza cui nessuna vita può essere definita tale.

Con il passare del tempo, un gran numero di donne hanno scelto di affidarsi a tale figura per augurarsi una gravidanza, trasformando progressivamente la figura della dea della fortuna in simbolo di fertilità.

Abbondanza e Cornucopia

Oltre al fattore nascite, l’augurio della gente era quello di poter avere una vita ricca e felice. Dunque alla Dea venne affidato un simbolo che potesse veicolare tali sentimenti, individuato poi nell’immagine della cornucopia, seguendo la strada già segnata da un altro dio romano, Giove.

La mitologia narra che dio Giove per riconoscenza nei confronti della sua bambinaia, le diede in dono un magico corno di capra, in grado di realizzare i desideri di quanti la suonavano.

Globo e ruota

Nel corso degli anni simboli e significati riguardanti la figura della dea della fortuna sono andati moltiplicandosi. Il globo è entrato nella sua simbologia ed iconografia a rappresentare il mondo stesso, quindi la totalità che le era affidata.

Il simbolo del globo della dea Fortuna acquisiva anche rappresentazione dell’idea di infinito e ciclicità. Infatti un altro importante elemento visivo affidatole è quello della ruota, che, veniva inteso come strumento atto a ruotare facendosi emanatore di energia perpetua.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons