Speciale rischi del tatuaggio. Ultimo episodio. Come difendersi.

Se hai seguito gli altri episodi del nostro speciale sui rischi del tatuaggio avrai capito che bisogna conoscere tutti gli aspetti per evitare pericoli e per prevenirli. Se invece hai perso le puntate precedenti ti consigliamo di cercarle tra le nostre guide per avere un quadro completo.

Ora vogliamo approfondire un argomento importantissimo, ovvero come fare per difendersi dai rischi e ridurre al massimo i pericoli. Non dimenticare che con questi episodi speciali non stiamo cercando di dissuaderti, ma di renderti consapevole dei rischi in modo da fare una scelta consapevole nel rispetto della tua salute.

Continua a leggere la nostra guida di oggi per conoscere tutto su questo argomento. Vedrai che queste indicazioni ti saranno davvero utili non solo per prenderti cura della tua salute, ma anche per proteggerti dai falsi tatuatori.

Come difendersi dai rischi

Per difendersi dai rischi bisogna seguire alcune norme, in primis bisogna essere certi che il nostro stato di salute sia compatibile con il tatuaggio. Se si soffre di malattie croniche, problemi della coagulazione del sangue, malattie della pelle come la psoriasi, potrebbe essere controindicato.

Anche in gravidanza e allattamento è meglio evitare il tatuaggio. Se hai dubbi sulla compatibilità tra il tuo stato di salute e il tatuaggio, il nostro consiglio è di consultare prima il medico.

La seconda cosa da fare è scegliere sempre e solo un tatuatore esperto e con uno studio a norma, che abbia delle referenze e mostri senza timore i suoi lavori. Attenzione ai falsi tatuatori!

Ci sono anche dei personaggi che, per guadagnare qualche soldo, non si interessano assolutamente di preservare la tua salute e si fingono tatuatori. Questi soggetti non ti garantiscono l’igiene e ti espongono al rischio di infezioni, anche gravi.

Quando scegli il tatuatore controlla anche che non “lavori a risparmio”, la qualità dei colori è importante per minimizzare il pericolo di danni alla pelle e il rischio di rigetto.

Infine dovrai fare anche la tua parte e dovrai prenderti cura correttamente del tattoo fino a completa guarigione, pulendolo e idratandolo come consigliato dal tatuatore, e avvisare subito il medico se noti che qualcosa non va.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons