Skinial: proibito in Italia – indaga la procura

skinialSkinial è uno dei nomi più popolari del mondo dei tatuaggi degli ultimi tempi. Si tratta, in soldoni, di un metodo alternativo per la rimozione dei tatuaggi, che non ricorre a laser o ad abrasioni, ma semplicemente ad una reazione “naturale” del nostro corpo.

Per stimolare questa reazione, viene inoculato un liquido a base di acido lattico, che dovrebbe stimolare le nostre cellule ad espellere quello che, a conti fatti, è un corpo estraneo, ovvero l’inchiostro del nostro tatuaggio.

Un metodo rivoluzionario, che a qualcuno ha anche offerto risultati strabilianti, fino a quando il celebre PM di Torino Guariniello (quello delle inchieste contro la Juventus, per intenderci) ha deciso di aprire un’inchiesta sul prodotto.

Venduto come cosmetico… ma inoculato

L’inghippo sarebbe di natura legale. I flaconcini che contengono i prodotti vengono infatti commercializzati nella categoria dei cosmetici, una categoria che non prevede la somministrazione sottocutanea, mentre durante il loro utilizzo vengono appunto iniettati sotto pelle.

Un cavillo per qualcuno, un pericolosissimo vulnus per la salute dei pazienti secondo altri. Sta di fatto che la procura di Torino è riuscita ad ottenere la sospensione della vendita del farmaco in Italia.

Il pericolo mercato nero

Quello che potrebbe scatenarsi al momento, e che avviene quasi puntualmente ad ogni proibizione di questo genere, è un mercato nero della sostanza, che trova già diversi estimatori e viene utilizzata negli studi di mezza Italia.

Lo Skinial sembra essere un prodotto estremamente richiesto, perché in grado di coniugare risultati piuttosto soddisfacenti e prezzi contenuti, una combinazione che al momento non può essere offerta da nessuna tecnica di rimozione in circolazione.

Staremo a vedere se l’azienda che commercializza il prodotto in Italia riuscirà ad avere la meglio. Per ora niente Skinial per gli italiani, nella speranza che non si inauguri l’ennesimo turismo medico che abbiamo già avuto modo di osservare quando a soccombere sotto la scure del legislatore italiano fu la fecondazione eterologa.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons