Scrub sul tattoo: si può?

Fai sempre molta attenzione alla salute della pelle, ma ora che hai un tatuaggio non sai se il tuo rituale di cura del corpo possa rimanere uguale a prima? Siamo qui per aiutarti.

Avere un tatuaggio che si ama molto e di cui prendersi cura, può far venire un pochino di ansia ai meno esperti. Una domanda del genere però è sempre buona, bisogna sempre chiedersi come mantenere il tatuaggio il più in salute possibile.

Vediamo ora insieme come e se si può fare uno scrub su un tatuaggio e se ci sono rischi o addirittura benefici.

Scrub: sì o no?

Se hai appena fatto il tattoo, decisamente meglio di no! Un tatuaggio deve guarire pian piano, ecco perché non dovrai tentare in alcun modo di velocizzare il processo di guarigione.

Anche se può essere davvero una tentazione forte quella di eliminare crosticine e pellicine che coprono il tattoo, non è per nulla una buona idea. Potresti danneggiare il tuo tatuaggio per sempre.

Quindi se il tuo tattoo è fresco, dovrai necessariamente attendere che sia completamente guarito e che la pelle si sia del tutto risanata prima di pensare di applicare uno scrub.

Una volta che la pelle sarà guarita, potrai finalmente utilizzare lo scrub.

Lo scrub mantiene la pelle pulita ed elimina le cellule morte e, se dopo applichi anche una crema, il risultato sarà ottimale.

La pelle del tattoo torna normale una volta risanata, quindi puoi comodamente riprendere ad usare lo scrub.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons