Quali colori danno più reazioni allergiche nel tatuaggio?

tatooIl tatuaggio ha quasi sempre un significato particolare per la persona che decide di averlo sul proprio corpo per sempre.

Alcune volte i tatuaggi nascono dalla fantasia, altre volte sono simboli o immagini che rievocano particolari ricordi… dai tribali ai tatuaggi floreali fino alla semplicissima scritta.

Probabilmente anche tu hai deciso di tatuarti o forse lo hai già fatto. Hai mai pensato che ci sono colori per fare i tatuaggi che danno più reazioni allergiche di altri? Prima di farti tatuare dovresti fare alcune prove e capire se puoi procedere tranquillo o se invece è il caso di fermarsi.

Colori che danno più reazioni allergiche nel tatuaggio

Tra i colori che danno più reazioni allergiche nel tatuaggio, abbiamo sicuramente l’henné. Nonostante si tratti di un semplice tatuaggio temporaneo destinato a scomparire in un arco di tempo davvero breve, l’henné è quello che più spesso da reazioni allergiche con tanto di croste, rossore e vescicole. Questo perché l’henné contiene il parafenilendiamina.

Questa sostanza che per semplicità viene chiamata PPD è presente in molti prodotti e provoca allergia da contatto. È importante quindi che tu eviti di farti tatuaggi con l’henné quando hai già avuto problemi con questo tipo di sostanza.

Passando invece ai tatuaggi permanenti, anche in questo caso esistono colori che presentano un rischio più alto di provocare allergie. La causa deve essere individuata nelle sostanze da essi contenute.

Rosso: contiene solfuro di mercurio

Il colore più irritante per la pelle è sicuramente il rosso. Contiene infatti il solfuro di mercurio. Come il nome suggerisce, è l’unione tra zolfo e mercurio ed è considerato un minerale tossico. Dal solfuro di mercurio viene estratto l’omonima sostanza, tossica sia per l’uomo che per l’ambiente.

Verde: contiene cromo

Altro colore utilizzato per tatuare e che può causare allergia è il verde. Questo colore contiene cromo, una sostanza è aggressiva verso i sistemi biologici. Il suo effetto tossico e cancerogeno lo renderebbe inadatto alla pelle, soprattutto a causa dei vari stati di ossidazione al quale viene sottoposto.

Blu: contiene cobalto

Il terzo colore utilizzato per tatuare che da più reazioni allergiche è il blu, il quale contiene cobalto. È una sostanza solo lievemente tossica, ma può comunque creare allergie.

Porpora: contiene il manganese

A seguire trovi il porpora, che assume la colorazione conosciuta a causa del manganese presente. Questo minerale è tossico ma la sua presenza nel colore utilizzato per tatuare è lieve.

Per comprendere comunque il suo livello di tossicità devi sapere che gli operai nell’industria metalmeccanica e che entrano in contatto con le polveri e i fumi di manganese hanno una maggior probabilità di sviluppare la malattia di Parkinson.

Giallo: contiene il cadmio

Completiamo la lista dei colori che danno più reazioni allergiche nel tatuaggio, parlando del giallo, il quale contiene cadmio. Una sostanza che può provocare una dermatite fotoindotta, scatenata anche grazie alla luce solare.

Questi sono i cinque colori che danno più reazioni allergiche nel tatuaggio e che dovresti evitare di utilizzare sulla pelle se hai già sofferto di dermatite da contatto o altre forme allergiche. Prima di proseguire, prendi in considerazione di fare un test per smascherare eventuali forme allergiche!

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons