Lo studio del tatuatore: l’arredo che serve a chi lavora nel settore

Per il tatuatore è importante presentare al meglio il proprio ambiente di lavoro. Si tratta anche un’impresa difficile, sia per la creatività, caratteristica predominante di un tatuatore, sia per non accumulare oggetti che possano riempirsi di polvere in un ambiente che dovrebbe rimanere asettico.

I principali complementi d’arredo

Sedia per tatuaggi

Un arredo fondamentale per il tatuatore è la sedia, che oltre ad essere comoda grazie ai cuscini , dovrà essere direzionabile. È fondamentale per un tatuatore poter muovere il corpo del cliente in funzione all’area da tatuare, oltre alle sedute lavabili.

Carrello

Il carrello , meglio se in acciaio inox, ricopre un ruolo importante durante la pratica del tatuaggio poiché su di esso vengono poggiati gli strumenti di lavoro : tovaglietta, aghi, tappini colore, ecc.. Solitamente dotato di più ripiani e di ruote, per essere spostato facilmente durante il tatuaggio.

Lampada

Un altro fondamentale arredo per lo studio di un tatuatore è ovviamente la lampada, anch’essa per un’ottima disinfezione è preferibile sia in alluminio e direzionabile per illuminare in maniera ottimale l’area interessata.

La suddivisione degli ambienti

Uno studio tattoo deve avere gli ambienti ben divisi da muri e porte , soprattutto le cabine operative dalla sala d’aspetto.

Nella sala d’aspetto oltre alla reception, vi devono essere delle poltrone sempre con sedute lavabili, comode, dove i clienti in attesa possano accomodarsi e nell’attesa sfogliare i magazine dove poter scegliere l’immagine o il soggetto da farsi tatuare.

Il tavolino sulla quale vengono posti magazine, giornali e dépliant deve necessariamente essere in vetro o plexiglass per garantirne la completa sanificazione.

Anche un deflettore può rientrare nei complementi d’arredo funzionali in quanto impedisce che l’aria del condizionatore arrivi in maniera diretta sui clienti.

Quadri d’arredo e oggettistica

Ogni tatuatore tende a riportare il proprio stile o preferenze nelle immagini ritratte nei quadri esposti o nella varia oggettistica: da draghi fantasy ai teschi, da carpe giapponesi a pin up.

Molto apprezzato e diffuso è l’utilizzo di muschio stabilizzato per creare piccole porzioni di verde verticale indoor.

C’è da dire che la decisione con cui i tatuatori impugnano la macchinetta per imprimere l’inchiostro sulla pelle in maniera permanente, sembra venga meno quando si tratta di arredare lo spazio di lavoro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons