La rimozione del tatuaggio fa male?

laser tattooUn tatuaggio è per sempre… o quasi. Sono ormai diversi i metodi di rimozione del tatuaggio che permettono di liberarsi di quello che, almeno ad un certo punto della nostra vita, potremmo considerare come un errore di gioventù.

Può capitare a tutti e sicuramente non ci sentiamo nella posizione di poter giudicare una cosa del genere. La domanda alla quale cercheremo di rispondere nell’articolo di oggi non riguarda infatti l’opportunità o meno di rimuovere il proprio tatuaggio, ma piuttosto il dolore.

Provoca dolore la rimozione del tatuaggio? Oppure si tratta di una pratica più che sopportabile, anche per chi ha una bassa soglia di resistenza al dolore? Vediamolo insieme, analizzando ovviamente, come al solito, ogni possibile aspetto che riguarda la questione.

Il vecchio metodo dell’abrasione

Partiamo da quello che è forse il metodo più “preoccupante”, ovvero il metodo dell’abrasione. Si tratta di un ormai vecchio sistema di chirurgia estetica, che non viene praticamente più usato in quanto:

  • I risultati sono davvero pessimi, dato che soprattutto con i tatuaggi più profondi lasciano cicatrici evidenti;
  • Il dolore a cui viene sottoposto purtroppo il paziente è considerevole e spesso è necessario ricorrere all’anestesia o locale o totale.

Si tratta di un metodo però ormai residuale, dato che si opera, quasi sempre, con il laser.

Che dire del laser per la rimozione? Fa male?

Il laser lavora in modo radicalmente diverso rispetto a quelli che sono i canoni della rimozione per abrasione. Si tratta di un sistema che, grazie a laser su particolari frequenze, riesce a ridurre la dimensione delle particelle di inchiostro, che poi verranno espulse in modo autonomo dal nostro corpo.

Si tratta di un sistema che però non è completamente privo di dolore. Chi vi si è sottoposto infatti racconta dell’esperienza come se fosse simile, per sensazioni provate, a pizzichi sulla pelle abbastanza forti e a una forte sensazione di calore sotto pelle. Non è un’esperienza affatto piacevole, anche se comunque si tratta di un dolore che, per quasi la totalità delle persone che ci stanno leggendo, dovrebbe essere ritenuto più che sopportabile.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons