I colori per tattoo: conosciamone tutte le caratteristiche

Di questi tempi i tatuaggi sono diventati una vera moda. Tantissime persone hanno almeno un tatuaggio sul proprio corpo o hanno conoscenza su come vengono effettuati.

Con il passare del tempo, questa body art ha subìto tantissime trasformazioni, vi sono stati miglioramenti nella strumentazione a disposizione dei professionisti, vi è una vastissima gamma di stili dal quale si può scegliere il disegno o le scritte, ma soprattutto vi è una estesa linea di colori tra cui poter scegliere.

Oggi vogliamo concentrarci proprio sui colori usati dai professionisti per eseguire un tatuaggio, così da capire come sono fatti e quali sono i migliori. Andiamo a scoprirlo.

I colori per tattoo: come è fatto l’inchiostro?

Il colore utilizzato per i tatuaggi viene chiamato inchiostro. Questo viene inserito nello strato dell’epidermide della persona. L’inchiostro, in base al tipo di colore può avere diverse composizioni chimiche. Principalmente l’inchiostro è formato da due principali elementi, chiamati pigmento e veicolo.

Il pigmento serve per dare il colore all’inchiostro, mentre il veicolo ha la funzione di rendere uniforme il pigmento quando viene mischiato con un liquido. I liquidi maggiormente usati sono il glicerolo, l’acqua purificata e l’etanolo.

L’inchiostro può contenere diverse componenti provenienti da sali metallici, materie plastiche o tinture a basi vegetali, le cui colorazioni vengono direttamente estratte da piante e fiori.

I colori per tattoo: come riconoscere l’inchiostro di qualità?

L’inchiostro utilizzato dai tatuatori, anche se è migliorato molto e diventato più durevole con meno rischi di sbiadirsi, può ancora provocare in alcuni soggetti delle allergie.

Se non siete sicuri di non essere allergici all’inchiostro, ricordate che avete la possibilità di svolgere dei test allergici prima di farvi tatuare.

Anche se ancora non esiste una regolamentazione ufficiale per l’inchiostro dei tatuaggi, è possibile riconoscere l’inchiostro di qualità, leggendo l’etichetta del flacone.

Un altro fattore di qualità viene rappresentato dal prezzo. Se vi viene offerto un tatuaggio ad un prezzo sospettosamente basso, è altamente probabile che la qualità dell’inchiostro non sia adeguata. Per questo motivo, cercate di porre attenzione anche a questo elemento.

Inoltre, non esitate mai a chiedere consiglio al vostro professionista di fiducia, in particolar modo, per quanto riguarda la scelta dei colori.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons