Creme per rimuovere i tatuaggi: perché non usarle

acido tatuaggio cremaIl business della rimozione dei tatuaggi è arrivato anche nel nostro paese, e come già avvenuto negli Stati Uniti, si porta con sé tutta una serie di pratiche deprecabili, creme e tecniche pericolose e autentiche truffe.

Oggi ci occupiamo delle creme per la rimozione dei tatuaggi, che sono poi vicine parenti di quelle che vengono usate per sbiancare la pelle.

Funzionano? Fanno bene? Fanno male? Le domande sono molte, e cercheremo di dare risposta ad ogni tipo di dubbio che, giustamente, sta affollando in questo momento la vostra mente.

Se non volete leggere fino in fondo vi rispondiamo subito: le creme per rimuovere i tatuaggi non funzionano, e sono pericolose. Se volete sapere perché e se volete controbattere a chi, insistentemente, vi consiglia di usarle, troverete tutto quello di cui avete bisogno qui sotto.

Di che creme parliamo?

In commercio, soprattutto attraverso i canali non ufficiali, si trova una gran quantità di creme dai contenuti più disparati. Tutte promettono di essere in grado, tra le altre cose, di rimuovere tatuaggi in poche applicazioni, sebbene siano state concepite in genere per altri usi.

Il minimo comune denominatore è la presenza di qualche acido in grado di rimuovere i primi strati della pelle, e in grado di raggiungere, dopo numerose applicazioni, anche dove il nostro corpo conserva l’inchiostro iniettato tramite la macchina da tatuaggi.

Come funzionano le creme?

Il funzionamento è piuttosto semplice: sono creme in grado letteralmente di mangiare vari strati di pelle, e di raggiungere, distruggendolo, tutto quanto sia conservato anche sotto lo strato epiteliale più superficiale.

L’idea, almeno per quanto riguarda la loro applicazione al mondo dei tatuaggi, sarebbe quella di raggiungere l’inchiostro e di friggerlo, passateci l’improprietà di linguaggio, affinché non rimanga nulla.

Ovviamente queste bruciature non sono indolore, e non sono nemmeno libere da potenziali effetti collaterali: il risultato è in genere pessimo, in quanto rimangono delle terribili cicatrici, soprattutto se usate senza la supervisione di un medico esperto.

Perché non usarle

Non vanno usate, in quanto si tratta di creme molto pericolose, in grado di distruggere in profondità i tessuti del nostro corpo. Il risultato ottenuto è in genere terribile, con cicatrici che sono ben peggiori del tatuaggio che volevamo coprire.

I rischi sono tantissimi, e in caso di allergia o applicazione errata il rischio è di ritrovarsi con un danno che non può essere corretto neanche dal più esperto dei chirurghi plastici.

Cosa fare se vi consigliano di usarle

Se un sedicente professionista vi consiglia di usarle, fuggite a gambe levate. Si tratta di qualcuno che ha improvvisato la sua professione, e che con i suoi consigli non farà altro che nuocere a voi e alla vostra salute.

Mai prendere per buoni i consigli del primo che capita, facendo attenzione a rivolgersi solo a centri riconosciuti, magari facendosi indirizzare proprio da un professionista del tatuaggio, che conoscerà sicuramente persone dalla professionalità adeguata per rimuovere il tatuaggio che non vi piace più.

In nessun caso affidarsi al fai da te: stiamo giocando, soprattutto nel caso delle creme, con qualcosa di decisamente pericoloso, che non andrebbe mai preso alla leggera.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons