Tatuaggi: perché è meglio non esporli al sole?

Sono tantissime le domande legate a tatuaggi e sole. Ci si domanda se è consigliabile prendere il sole su un tatuaggio o se è pericoloso andare al mare dopo una seduta.

Questo perché si ha paura di rischiare infezioni, scottature o di rovinare il tattoo.

Vediamo quali sono i tempi da rispettare e gli accorgimenti da prendere per prevenire questo tipo di situazioni.

I rischi legati all’esposizione solare e i tempi da rispettare

A prescindere dai tatuaggi, la semplice abbronzatura può portare qualche rischio alla nostra pelle, specialmente se ci si espone ai raggi solari durante le ore più calde del giorno e per un tempo eccessivo. Detto questo, la tintarella può interferire con il vostro tatuaggio, rendendo i colori meno brillanti.

I raggi UVA-UVB provocano disidratazione nella pelle e fanno perdere tono agli strati superficiali. Si opacizza tanto la pelle quanto il disegno. Ma non bisogna allarmarsi perché le soluzioni a questo tipo di problemi sono davvero alla portata di tutti.

In caso di primo sole è sufficiente, infatti, cercare una crema solare con fattore protettivo elevato per proteggere sia la vostra pelle che il vostro tatuaggio. Ovviamente prima dovrete aspettare che il vostro tatuaggio guarisca. Solitamente ci vogliono circa 3 settimane dopo la seduta.

Prima è assolutamente consigliabile mantenerlo coperto e non esporlo al sole, almeno fino a che la zona interessata non avrà finito di spellarsi. Ricordiamo che un tatuaggio è a tutti gli effetti una ferita

Tatuaggi, sole e mare

Per quanto riguarda l’abbronzatura, come già detto bisogna proteggersi con una crema solare con un fattore di protezione alto. È comunque sconsigliato esporre un tatuaggio per troppo tempo al sole, specie durante le ore più calde.

Va bene fare il bagno, ma un consiglio è quello di fare sempre una doccia dopo. Sciacquare bene la zona interessata e tamponarla con un asciugamano. Evitate di strofinare per non causare irritazioni sgradevoli e di far entrare il tattoo in contatto con la sabbia, soprattutto se è stato eseguito da poco.

Allo stesso tempo, lasciate che la pelle sia a contatto con l’aria, soprattutto nelle prime settimane dopo una seduta, coprendo il tattoo con pellicole e simili solo per il tempo necessario consigliato dal vostro tatuatore.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Passionetattoo.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons